Doppia parmigiana in cocotte

Sì lo so, lo so! La parmigiana vera è quella con la melanzana impanata e fritta, è quella “diggiù”. Ma non è mica sempre festa e non vorrete di certo che casa vostra puzzi di fritto per giorni e giorni.

Provate questa:

Una parmigiana leggera, profumata di basilico e cremosa al punto giusto da gustare calda calda direttamente in cocotte.

Qui presentata in due modi differenti, scegliete voi quella che fa al caso vostro.

Doppia Parmigiana in cocotte

x2

  • 2 melanzane abbastanza piccole
  • Passata di pomodoro
  • Stracchino
  • 1 spicchio di aglio
  • Scalogno
  • Basilico
  • Olio extra vergine di oliva
  • Sale
  • Pepe

Doppia Parmigiana in cocotte

Forno a 160°

  1. Affettate finemente le melanzane e cuocetele su una bistecchiera o una padella antiaderente ben calda.
  2. In una padella con un filo di olio fate soffriggere poco scalogno con uno spicchio di aglio in camicia (che poi eliminerete ) e cuocete la passata di pomodoro. Aggiustare di sale e pepe.
  3. Una volta cotte le melenzane componente il piatto direttamente in una cocotte alternando la melanzana, un cucchiaio di passata, una foglia di basilico e lo stracchino.
  4. Infornate per 5/10 min circa.
  5. Una volta sfornate attendete un paio di minuti prima di servire.

doppia parmigiana in cocotte

Sgt. Pepper – L’hamburger che fa piangere anche gli uomini duri

Ieri il profilo facebook di Zappa’s Ktchn Club ha passato i 100 Like ed io avevo promesso a tutti che avrei preparato un hamburger casereccio e avrei offerto molte birre per festeggiare.

Non me la sentivo di preprare un Hamburger “classico”, uno di quelli con la lattuga fresca, dei pomodorini succosi e via dicendo. Fuori faceva un freddo cane e ci voleva un qualche cosa di cattivo, di deciso, di generoso. Un hamburger di quelli che l’acqua non va affatto bene, come minimo ci vogliono una birra rossa o una doppio malto.

Così è saltato fuori il

Sgt. PEPPER

un hamburger homemade di scamone, con peperoni gialli, scamorza affumicata, scaglie di grana, pancetta croccante e anelli di cipolla di tropea.

Stg. Pepper

x2

    • 2 fette di scamone (100g circa a bistecca)
    • 1 peperone giallo
    • pancetta affumicata ( fatevela affettare sottile )
    • scamorza affumicata ( fatevi affettare anche questa )
    • grana padano riserva 24 mesi
    • 2 cucchiai di salsa Hp
    • 2 cucchiai di salsa Worchester
    • tabasco
    • 2 cucchiai di maionese
    • 2 cucchiai di senape di digione rustica
    • 2 panini per hamburger
    • sale
    • pepe

Scaldate una bistecchiera

  1. Lavate ed eliminate i semi dai peperoni. Tagliateli a striscie e piastrateli sulla bistecchiera ben calda.
  2. Cuocete velocemente due fette di pancetta affumicata, una volta croccante tenetela da parte su carta assorbente.
  3. Tagliate finimente la carne e poi battetela al coltello ( se avete un robot da cucina tritatela )
  4. in una ciotola mischiate la carne con un cucchiaio di salsa Hp, due di worchester, qualche goccia di tabasco, sale e pepe.
  5. Formate delle polpette e tenete in frigo fino a quando farcirete i panini.
  6. In una ciotola mescolate la maionese con la restante Hp e la senape.
  7. Affettate i panini e spalmate la parte inferiore con la salsa di maionese, Hp e senape.
  8. Scaldate il forno a 180°
  9. Cuocete la polpetta velocemetne sulla bistecchiera.
  10. Farcite partendo dal basso ponendo i peperoni piastrati, le scaglie di grana, la polpetta di carne, la scamorza affumicata, la pancetta croccante e qualche anello di cipolla di tropea affettata finemente.
  11. infornate 3-4 minuti ( fino a quando la scamorza comincia a sciogliersi )

Io li ho sertviti con delle chips di tuberi ( patata, topinambur, manioca )

Chips di tuberi

Anche gli uomini più duri a volte piangono ed io ieri, mentre affondavo il primo morso, ho pianto moltissimo.

Tips: Ci vuole veramente poco per cucinare un hamburger decisamente migliore di quelli di un fastfood, basta seguire un paio di piccoli accorgimenti.

  • Scegliete un taglio di carne che abbia la “giusta quantità di grasso”: In questo periodo fà figo scrivere “Hamburger di Chianina dop e bla bla bla”, è troppo magra! provate con un pezzo di scamone. Le piccole venature di grasso dello scamone si scioglieranno in cottura e renderanno il vostro Hamburger molto piu morbido e succulento.
  • Tritatevi la carne a casa: questo procedimento oltre a permettervi di scegliervi il taglio di carne e di prepararvi la polpetta della dimensione che preferite, limita la formazione della carica batterica che risulterà di gran lunga inferiore rispetto a quella della carne già macinata.

Sgt.Pepper Battuta

Quick recipe – Spaghetto Integrale con pesto di rucola e crema di bufala

Oggi una ricetta che vi permetterà di smaltire le buste di rucola da 4Kg che vi vendono nei supermercati.

x2

  • 200g di spaghetti integrali

Pesto di rucola

  • 100g di rucola
  • 1 bicchiere di olio extra vergine di oliva
  • 50g di parmigiano grattuggiato
  • 2 noci
      1. Inserite gli ingredienti in un mixer e frullate fino ad ottenere in composto omogeneo

Crema di Bufala

    • Una mozzarella di bufala
    • Olio extravergine di oliva q.b
    • Pepe q.b
  1. Frullate la mozzarella con un pò della sua acqua, aggiungete a filo l’olio extravergine di oliva e pepate
    • Portate a bollore una pentola piena di acqua e cuocete al dente gli spaghetti
    • Disponete a specchio la crema di bufala sulla fondina
    • Adagiatevi un nido di spaghetti
    • Condite con qualche goccia di pesto

Tips: Mentre bolle l’acqua per la pasta, fate sobbollire qualche buccia di aglio. Questo darà un delicato sapore di aglio agli spaghetti e vi permetterà di non tritarlo ed appesantire il pesto

integrale con pesto di rucola

La perfezione della semplicità: Ossa arrostite prezzemolo e sale grosso

Questo piatto è la perfezione, il minimalismo, è l’anti moda, la  rinvicita!

Si dice che  Fergus Henderson, patron del St.John di Londra, abbia concepito questo piatto guardando il protagonista di un vecchio film italiano succhiare con gusto il midollo da un osso buco.

Per noi milanesi, il midollo è come il caviale, lo usiamo per mantecare il risotto allo zafferano, lo teniamo come “colpo di grazia” quando mangiamo l’osso buco con i piselli.

Questo piatto è  il sacro gral per i nostalgici dei vecchi tempi, quando le mucche pazze ancora non esistevano e nemmeno gli hipster vegani.

IMG_3741[1]

  • 8 anelli di ossa di vitello ( i macellai spesso le regalano )
  • 8 fette di pane
  • 1 mazzo di prezzemolo
  • 1 dl di olio evo
  • sale grosso ( io ho usato fiocchi di sale marino di Cipro aromattizzato con scorza di limone )
  • il succo di mezzo limone

IMG_3743[1]

Forno a 200°

  1. Disponete le ossa le ossa verticalmente in una teglia da forno e aggiungete un filo di olio ed una spolverata di sale e pepe
  2. infornate per 35′ min circa
  3. nel frattempo lavate e tritate grossolanamente il prezzemolo e trasferitelo in una ciotola
  4. condite con un emulsione di olio evo, succo di limone
  5. Tostate le fette di pane su una pistra o sotto il grill del forno
  6. Una volta cotte le ossa ( il midollo non deve diventare troppo gommoso ), estraetele dal forno, diponetele su un piatto affiancando il prezzemolo, il fiocchi di sale aromatizzati con le scorze di limone, e le fette di pane.IMG_3742[2]

Estraete il midollo e spalmatelo sui crostoni di pane, aggiungete un pò di prezzemolo e un pò di sale grosso, chiudete gli occhi, godete.

Invece dei regali: Ravioli ricotta e spinaci

Ieri a Milano la giornata era bellissima: c’era il sole, faceva molto freddo e gli alberi erano ancora bianchi per via della nevicata del giorno prima.

Quindi si è deciso di approfittare del clima natalizio ed acquistare i due regali che normalmente si è obbligati a fare tutti gli anni.

Siamo rientrati con l’ultimo metro, zero doni per amici e parenti, una spazzola per capelli nuova, delle palline per profumare gli armadi, una bottiglia di vino mezza bevuta, le mani che profumavano di cipolla (abbiamo mangiato degli hamburger giganti da Ham) e due magnifici stampi per ravioli.

Stamattina la tentazione era irresistibile  e quindi:

Ravioli con ripieno di Ricotta e spinaci

IMG_3684

IMG_3685IMG_3686x2
Per la pasta
  • 100g di Farina 00
  • 1 uovo
  • sale

Per il ripieno

  • 200 g di spinaci
  • 100g di ricotta
  • 100g di grana
  • sale
  • pepe
  • noce moscata
  • 1 uovo

Per la pasta dei ravioli:

  1. Preparate la sfoglia disponendo la farina a fontana sulla spianatoia e mettendo al centro le uova e un pizzico di sale.
  2. Lavorate prelevando la farina dai lati della fontana poco alla volta
  3. Create un palla con l’impasto e mettetela a riposare in frigo. ( io l’ho messa in freezer , volevamo mangiarli subito)
Per il ripieno:
  1. Lavate gli spinaci e fateli lessare per 10 minuti.
  2. scolate gli spinaci e lasciateli raffreddare prima di tritarli.
  3. mescolate in una ciotola la ricotta, gli spinaci, l’uovo, il parmigiano, il sale, il pepe e la noce moscata fino ad ottenere un composto omogeneo.
  4. Stendete la pasta in due sfoglie dello spessore di circa 1-2 mm, (con la macchina per tirare la pasta alla penultima misura)
  5. Distribuite il ripieno sulla sfoglia in mucchietti equidistanti. Coprite con l’altra sfoglia e ritagliate i ravioli con
  6. l’apposito attrezzo.
  7. Cuocere i ravioli in abbondante acqua salata e quando affiorano in superficie toglierli dall’acqua con una schiumarola.
  8. Condite a piacere

buon natale se non ci vediamo più!