Blueberry Cookies

Veramente, io ci ho pensato tutta notte a cosa scrivere, ma uno che diavolo dovrebbe scrivere su dei biscotti con i mirtilli e il cioccolato amaro fondente!?

Ho capito che non sono capace di dilungarmi in descrizioni particolareggiate sulle proprietà miracolose degli ingredienti, sul profumo invitante di un dolce appena sfornato. L’ho capito perchè quando leggo un libro di ricette salto a piè pari la prima parte e mi fiondo sulla foto.

La foto sì che mi cattura, mi fa sentire il profumo ed il sapore intenso per un instante, poi giro pagina e ricomincio. Così potrei cenare a volte.

Tutto il resto mi annoia immensamente.

Ah, il mirtillo nero fa un sacco bene, il cioccolato fondente anche. Il burro un pò meno.

cookies4

  • 125 gr burro
  • 250 gr farina 00
  • 125 gr zucchero di canna
  • 125 gr di zucchero bianco
  • 1/2 cucchiaino di bicarbonato
  • 1 Uovo
  • una barretta  di cioccolato fondente
  • 150 gr di mirtilli
  • 1 gr di estratto di vaniglia
  • 1/2 cucchiaino di sale

 Forno a 190° Ventilato

  1. Unite il bicarbonato alla farina
  2. A parte sbattete l’uovo
  3. Aggiungete all’uovo sbattuto il burro precedentemente sciolto, lo zucchero di canna e lo zucchero bianco, lavorate bene con una frusta
  4. Incorporate la farina con il bicarbonato poco per volta poi aggiungete il cioccolato che avrete precedentemente tritato ( piuttosto grossolanamente ) ed i mirtilli.
  5. Lavorate per un pò l’impasto con le mani e formate delle palline.
  6. Disponete le palline su una placca foderata con carta forno e schiacciatele con le dita
  7. Infornate per 20 min circa o fino a quando i biscotti iniziano a dorarsi

Blueberry Cookies

cookies3

cookies2

Tagliata di tonno in crosta con spinaci novelli, barbabietola e avocado

Caldo fa caldo, si stava  meglio quando si stava peggio, ai miei tempi il fosso la saltavo per la lunga, ci vorrebbe una bella guerra. Potrei andare avanti per ore, ma fa veramente caldo che non si respira, quindi sarò velocissimo!

Immagine

x2

  • 2 tranci di tonno di circa 4 cm di spessore
  • semi di sesamo nero
  • pepe in grani
  • bacche di pepe rosa
  • Olio extravergine di oliva

tuna fillet

  1. Sciacquate i tranci di tonno sotto acqua corrente poi asciugateli con carta da cucina
  2. in un piatto mischiate il sesamo, il pepe in grani (pestato), le bacche di pepe rosa (pestate).
  3. Ungete i tranci di filetto di tonno con picchiassimo olio extravergine di oliva e poi ricopriteli con il mix di sesamo e pepe, premendo per fare aderire bene.
  4. Cuocete i tranci di tonno sulla bistecchiera ben calda per pochi minuti. Il tonno deve rimanere rosso internamente. Poi fate riposare un paio di minuti.
  5. Affettate obliquamente i tranci di tonno e servite.

Io ho scelto di accompagnare la tagliata di tonno con un insalata fresca di spinaci novelli, barbabietole affettate finissime e avocado tagliato a cubetti, il tutto condito con poco olio extravergine di oliva, il succo di un lime e un pò della sua scorza.

…non ci sono più le mezze stagioni…

Smoked salmon tartare con melone bianco avocado e lime

Le tartare sono cose belle: Gustose, semplici da preparare e configurabili più di una fiat punto. Potete abbinare centinaia di ingredienti fra di loro e quasi sempre il risultato sarà strabiliante.

Per questa tartare ho deciso di usare il melone bianco. Un melone dalla polpa chiarissima, meno dolce e più sodo.

Per velocizzare ancora di più il procedimento ho optato per del salmone affumicato che dà un pò più di carattere al piatto e vi evita di abbattere il pesce. (abbattetelo il pesce quando lo prendete fresco se non volete morire giovani )

 questa tartare è così buona e fresca che da un mese non mangio altro.

Immagine

x2

  • 150g di Salmone affumicato
  • due fette di melone bianco
  • mezzo avocado
  • un lime
  • erba cipollina

Preparazione

  1. Tagliate ( non troppo finemente il salmone affumicato) e ponetelo un una ciotola, poi condite con olio evo,pepe, lime e una grattuggiata della buccia del lime, e l’erba cipollina sminuzzata
  2. Tagliate a cubetti di mezzo cm per lato la frutta, poneteli in un atra ciotolina e condite con olio evo, sale, pepe, il succo del lime
  3. Preparate una maionese e mischiatela con una punta di wasabi ( il wasabi lo trovate in quasi tutti i supermarket in comodi tubetti )
  4. Unite i due composti e con l’aiuto di un coppapasta impiattare
  5. Servite la tartare con un pò di maionese al wasabi

Tips: Se la maionese non vi viene, non avete le uova o semplicemtne non avete voglia di prepararla, uscite di casa, recatevi al primo supermercato e comperatene un barattolo. viene buona lo stesso.

Uno potrebbe prepararsi due uova, al volo, senza troppe pretese. Buttarle in padella così come vengono e ingurgitarle pochi minuti dopo.

Ma «L’eleganza si concentra nella camicia» diceva Oscar Wilde, ed io sono uno che anche per due uova, si deve complicare la vita e per complicarsi la vita basta prepararsi delle uova in camicia appunto.

Il procedimento “classico” prevede che le uova vengano immmerse con cura in un vortice di acqua bollente leggermente acidulo per qualche minuto, poi, con immensa attenzione, vengano estratte e servite. Non sempre tutto va per il verso giusto, anzi, la maggior parte delle volte il risultato è: “Ordino una pizza dagli egiziani e via”.

Esiste un metodo però che vi fa risparmiare tempo e aumenta le possibilità che le vostre uova vengano paffutelle, morbide e perfette:

Immagine

  1. Riempite di acqua una pentola non troppo alta e portate  a bollore
  2. Rivestite le pareti interne di due ciotoline o due tazze con della pellicola trasparente ed ungete con un filo di olio extra vergine le pareti interne
  3. rompete con cura le uova ( state attenti a non rompere il tuorlo) ed adagiatele all’interno delle ciotole.
  4. Ora prendete i bordi delle pellicola e uniteli ( attorcigilateli su se stessi formando un ciuffo) fino a chiudere luovo all’interno di un “sacchettino”
  5. Quando l’acqua cominica a bollire immergete i sacchettini, aveno cura di fare uscire il ciuffo, per 6 minuti.
  6. Passati i 6 minuti estraete i sacchettini, immergeteli in acqua fredda ed eliminate la pellicola.
  7. Salate e pepate e servire con quello che più vi piace, io in questo caso ho usato asparagi bianchi leggermente sbollentati e poi passati in padella per renderli croccanti.

Tips:

  • L’aqua nella pentola non deve bollire vigorosamente, deve sobbolire docemente.
  • Se volete un tuorlo piuùcotto aumentate i tempi di cottura.
  • Immergere i sacchettini in acqua fredda subito dopo la cottura renderà piu semplice staccare la pellicola dall’uovo.

L’uovo elegante – uovo in camicia con asparago bianco

LE COSE BELLE DELLA VITA, DI UN ESSERE UMANO “MASCHIO”

Un essere umano della specie “maschio” quando pensa alle cose belle della vita od alle forme perfette, non pensa all’amore o ad una macchina sportiva, chessò, una  Ferrari 250 gto del ’62; pensa ad un hamburger ben composto, alto almeno 20 centimentri e ad un paio di tette.

Ecco: un genio che conosce tutti noi profondamente, ha deciso di farci un regalo ed ha unito sul suo tumblr succulenti panini imbottiti a dovere a seni che dovrebbero stare al MOMA.

Questo il link di BOOBS N’ BURGER

http://boobsnburgers.tumblr.com

andateci!

HAM3

TIT3

HAM2 TIT2

Quando arrivano gli asparagi vuol dire che la primavera è giunta sul serio! Oggi dunque una ricetta veloce, semplice e leggera.

Una tagliata di scamone con asparagi.

asparagi

x2

  • Due Bistecche di scamone da 150 gr. circa
  • Un mazzo di asparagi
  • Una patata
  • Olio extravergine di oliva
  • Fior di sale
  • Pepe

Piastra/Bistecchiera su fuoco vivace

  • Pulite gli asparagi con un pelapatate poi tagliateli circa 8 cm sotto le punte.
  • Scottateli per 1 minuto in acqua bollente e leggermente salata, poi scolate e tenete da parte.
  • Pelate una patata, tagliatela in spicchi e adagiatela sulla piastra ben calda.
  • Affettate per il lungo le punte di asparago e scottatele sulla piastra per qualche secondo.
  • Cuocete la carne sulla piastra per uno/due minuti circa ( all’interno la carne deve risultare morbida e rosa )

Affettate la carne, salate con del fior di sale e pepate con del pepe macinato al momento ( io ho usato quello del Madagascar che è profumatissimo ), decorate con le punte di asaprago e la patata in spicchi, condite con un filo di olio e buona primavera a tutti!

tagliata con asparagi

Tagliata di scamone con asparagi

Sì lo so, lo so! La parmigiana vera è quella con la melanzana impanata e fritta, è quella “diggiù”. Ma non è mica sempre festa e non vorrete di certo che casa vostra puzzi di fritto per giorni e giorni.

Provate questa:

Una parmigiana leggera, profumata di basilico e cremosa al punto giusto da gustare calda calda direttamente in cocotte.

Qui presentata in due modi differenti, scegliete voi quella che fa al caso vostro.

Doppia Parmigiana in cocotte

x2

  • 2 melanzane abbastanza piccole
  • Passata di pomodoro
  • Stracchino
  • 1 spicchio di aglio
  • Scalogno
  • Basilico
  • Olio extra vergine di oliva
  • Sale
  • Pepe

Doppia Parmigiana in cocotte

Forno a 160°

  1. Affettate finemente le melanzane e cuocetele su una bistecchiera o una padella antiaderente ben calda.
  2. In una padella con un filo di olio fate soffriggere poco scalogno con uno spicchio di aglio in camicia (che poi eliminerete ) e cuocete la passata di pomodoro. Aggiustare di sale e pepe.
  3. Una volta cotte le melenzane componente il piatto direttamente in una cocotte alternando la melanzana, un cucchiaio di passata, una foglia di basilico e lo stracchino.
  4. Infornate per 5/10 min circa.
  5. Una volta sfornate attendete un paio di minuti prima di servire.

doppia parmigiana in cocotte

Doppia parmigiana in cocotte

Ieri il profilo facebook di Zappa’s Ktchn Club ha passato i 100 Like ed io avevo promesso a tutti che avrei preparato un hamburger casereccio e avrei offerto molte birre per festeggiare.

Non me la sentivo di preprare un Hamburger “classico”, uno di quelli con la lattuga fresca, dei pomodorini succosi e via dicendo. Fuori faceva un freddo cane e ci voleva un qualche cosa di cattivo, di deciso, di generoso. Un hamburger di quelli che l’acqua non va affatto bene, come minimo ci vogliono una birra rossa o una doppio malto.

Così è saltato fuori il

Sgt. PEPPER

un hamburger homemade di scamone, con peperoni gialli, scamorza affumicata, scaglie di grana, pancetta croccante e anelli di cipolla di tropea.

Stg. Pepper

x2

    • 2 fette di scamone (100g circa a bistecca)
    • 1 peperone giallo
    • pancetta affumicata ( fatevela affettare sottile )
    • scamorza affumicata ( fatevi affettare anche questa )
    • grana padano riserva 24 mesi
    • 2 cucchiai di salsa Hp
    • 2 cucchiai di salsa Worchester
    • tabasco
    • 2 cucchiai di maionese
    • 2 cucchiai di senape di digione rustica
    • 2 panini per hamburger
    • sale
    • pepe

Scaldate una bistecchiera

  1. Lavate ed eliminate i semi dai peperoni. Tagliateli a striscie e piastrateli sulla bistecchiera ben calda.
  2. Cuocete velocemente due fette di pancetta affumicata, una volta croccante tenetela da parte su carta assorbente.
  3. Tagliate finimente la carne e poi battetela al coltello ( se avete un robot da cucina tritatela )
  4. in una ciotola mischiate la carne con un cucchiaio di salsa Hp, due di worchester, qualche goccia di tabasco, sale e pepe.
  5. Formate delle polpette e tenete in frigo fino a quando farcirete i panini.
  6. In una ciotola mescolate la maionese con la restante Hp e la senape.
  7. Affettate i panini e spalmate la parte inferiore con la salsa di maionese, Hp e senape.
  8. Scaldate il forno a 180°
  9. Cuocete la polpetta velocemetne sulla bistecchiera.
  10. Farcite partendo dal basso ponendo i peperoni piastrati, le scaglie di grana, la polpetta di carne, la scamorza affumicata, la pancetta croccante e qualche anello di cipolla di tropea affettata finemente.
  11. infornate 3-4 minuti ( fino a quando la scamorza comincia a sciogliersi )

Io li ho sertviti con delle chips di tuberi ( patata, topinambur, manioca )

Chips di tuberi

Anche gli uomini più duri a volte piangono ed io ieri, mentre affondavo il primo morso, ho pianto moltissimo.

Tips: Ci vuole veramente poco per cucinare un hamburger decisamente migliore di quelli di un fastfood, basta seguire un paio di piccoli accorgimenti.

  • Scegliete un taglio di carne che abbia la “giusta quantità di grasso”: In questo periodo fà figo scrivere “Hamburger di Chianina dop e bla bla bla”, è troppo magra! provate con un pezzo di scamone. Le piccole venature di grasso dello scamone si scioglieranno in cottura e renderanno il vostro Hamburger molto piu morbido e succulento.
  • Tritatevi la carne a casa: questo procedimento oltre a permettervi di scegliervi il taglio di carne e di prepararvi la polpetta della dimensione che preferite, limita la formazione della carica batterica che risulterà di gran lunga inferiore rispetto a quella della carne già macinata.

Sgt.Pepper Battuta

Sgt. Pepper – L’hamburger che fa piangere anche gli uomini duri