Brianza Blues – Le cosce di pollo glassate con le pannocchie abbrustolite

So che a volte la mia immaginazione  immagina un pò troppo, ma ogni volta, verso la fine dell’estate , quando i campi di mais sono altissimi, la sera si esce in felpa e ci sono  le ultime cicale, a me sembra di stare nel Mississippi.  Mi immagino che i vecchiacci burberi che alla mattina intasano le provinciali con i loro trattori, alla sera tornino alla loro baracca di legno sull’Adda, accendano il bbq, ovviamente ricavato da un bidone di olio usato, e sulla sedia a dondolo aspettino che le loro cosce di pollo siano cotte e glassate a puntino.

piatto ok verticale

x2

  • 4 cosce di pollo
  • 2 pannocchie
  • Sale
  • Pepe
  • Burro
  • Timo

Per la glassa

  • 3 cucchiai di ketchup
  • 1 cucchiaio di salsa worcester
  • 1 cucchiaio di miele
  • Mezzo bicchiere di Jack Daniel’s

Forno a 200°

  1. Sbollentate per 15 min circa le pannocchie
  2. Nel frattempo eliminate la pelle dalle cosce di pollo e con uno spilucchino e pulite bene l’osso
  3. Disponete le cosce in una teglia con carta da forno e condite con un filo di olio extravergine di oliva, sale, pepe e timo. Infornate per circa 20 min
  4. Preparate la glassa unendo tutti gli ingredienti e fatela ridurre a fuoco lento in un pentolino
  5. Estraete le cosce dal forno e aiutandovi con un pennello disponete la glassa su tutte le cosce in maniera uniforme, poi infornate nuovamente ( giratele almeno 3 o quattro volte )
  6. Nel frattempo scaldate una piastra in ghisa e abbrustolite le pannocchie ( oppure arrostitele sotto il grill del forno )
  7. Quando le cosce sono dorate, estraetele dal forno e servitele con le pannocchie sulle quali potete sciogliere un pò di burro aromatizzato al timo.

pollo crudo 2

pollo cotto 2

pannocchia brace 2

Tagliata di tonno in crosta con spinaci novelli, barbabietola e avocado

Caldo fa caldo, si stava  meglio quando si stava peggio, ai miei tempi il fosso la saltavo per la lunga, ci vorrebbe una bella guerra. Potrei andare avanti per ore, ma fa veramente caldo che non si respira, quindi sarò velocissimo!

Immagine

x2

  • 2 tranci di tonno di circa 4 cm di spessore
  • semi di sesamo nero
  • pepe in grani
  • bacche di pepe rosa
  • Olio extravergine di oliva

tuna fillet

  1. Sciacquate i tranci di tonno sotto acqua corrente poi asciugateli con carta da cucina
  2. in un piatto mischiate il sesamo, il pepe in grani (pestato), le bacche di pepe rosa (pestate).
  3. Ungete i tranci di filetto di tonno con picchiassimo olio extravergine di oliva e poi ricopriteli con il mix di sesamo e pepe, premendo per fare aderire bene.
  4. Cuocete i tranci di tonno sulla bistecchiera ben calda per pochi minuti. Il tonno deve rimanere rosso internamente. Poi fate riposare un paio di minuti.
  5. Affettate obliquamente i tranci di tonno e servite.

Io ho scelto di accompagnare la tagliata di tonno con un insalata fresca di spinaci novelli, barbabietole affettate finissime e avocado tagliato a cubetti, il tutto condito con poco olio extravergine di oliva, il succo di un lime e un pò della sua scorza.

…non ci sono più le mezze stagioni…

L’uovo elegante – uovo in camicia con asparago bianco

Uno potrebbe prepararsi due uova, al volo, senza troppe pretese. Buttarle in padella così come vengono e ingurgitarle pochi minuti dopo.

Ma «L’eleganza si concentra nella camicia» diceva Oscar Wilde, ed io sono uno che anche per due uova, si deve complicare la vita e per complicarsi la vita basta prepararsi delle uova in camicia appunto.

Il procedimento “classico” prevede che le uova vengano immmerse con cura in un vortice di acqua bollente leggermente acidulo per qualche minuto, poi, con immensa attenzione, vengano estratte e servite. Non sempre tutto va per il verso giusto, anzi, la maggior parte delle volte il risultato è: “Ordino una pizza dagli egiziani e via”.

Esiste un metodo però che vi fa risparmiare tempo e aumenta le possibilità che le vostre uova vengano paffutelle, morbide e perfette:

Immagine

  1. Riempite di acqua una pentola non troppo alta e portate  a bollore
  2. Rivestite le pareti interne di due ciotoline o due tazze con della pellicola trasparente ed ungete con un filo di olio extra vergine le pareti interne
  3. rompete con cura le uova ( state attenti a non rompere il tuorlo) ed adagiatele all’interno delle ciotole.
  4. Ora prendete i bordi delle pellicola e uniteli ( attorcigilateli su se stessi formando un ciuffo) fino a chiudere luovo all’interno di un “sacchettino”
  5. Quando l’acqua cominica a bollire immergete i sacchettini, aveno cura di fare uscire il ciuffo, per 6 minuti.
  6. Passati i 6 minuti estraete i sacchettini, immergeteli in acqua fredda ed eliminate la pellicola.
  7. Salate e pepate e servire con quello che più vi piace, io in questo caso ho usato asparagi bianchi leggermente sbollentati e poi passati in padella per renderli croccanti.

Tips:

  • L’aqua nella pentola non deve bollire vigorosamente, deve sobbolire docemente.
  • Se volete un tuorlo piuùcotto aumentate i tempi di cottura.
  • Immergere i sacchettini in acqua fredda subito dopo la cottura renderà piu semplice staccare la pellicola dall’uovo.

Tagliata di scamone con asparagi

Quando arrivano gli asparagi vuol dire che la primavera è giunta sul serio! Oggi dunque una ricetta veloce, semplice e leggera.

Una tagliata di scamone con asparagi.

asparagi

x2

  • Due Bistecche di scamone da 150 gr. circa
  • Un mazzo di asparagi
  • Una patata
  • Olio extravergine di oliva
  • Fior di sale
  • Pepe

Piastra/Bistecchiera su fuoco vivace

  • Pulite gli asparagi con un pelapatate poi tagliateli circa 8 cm sotto le punte.
  • Scottateli per 1 minuto in acqua bollente e leggermente salata, poi scolate e tenete da parte.
  • Pelate una patata, tagliatela in spicchi e adagiatela sulla piastra ben calda.
  • Affettate per il lungo le punte di asparago e scottatele sulla piastra per qualche secondo.
  • Cuocete la carne sulla piastra per uno/due minuti circa ( all’interno la carne deve risultare morbida e rosa )

Affettate la carne, salate con del fior di sale e pepate con del pepe macinato al momento ( io ho usato quello del Madagascar che è profumatissimo ), decorate con le punte di asaprago e la patata in spicchi, condite con un filo di olio e buona primavera a tutti!

tagliata con asparagi